Teatro

Associazione A Filo d’Arte con la Compagnia Teatrale Fildefer

E’ POSSIBILE

Teatro Verona
Cosa saresti disposto a fare, pur di ottenere ciò che desideri? Liberamente ispirato alla serie americana “The Booth at the End” di Christopher Kubasik e al film “The Place” di Paolo Genovese, questo spettacolo non smetterà di stupirvi fino all’ultimo minuto. Perché il destino non costringe mai a cose orribili, a meno che noi non scegliamo di farle.

Una colf, un papà, una poliziotta, un meccanico, una suora, un cieco, una giovane donna, uno spacciatore, una moglie, un’anziana signora.

Un uomo. Una stazione. Nulla di più eterogeneo.

Eppure tutti desiderano qualcosa di grande, speciale ed apparentemente impossibile, che solo scendendo ad un compromesso con la propria morale, con i propri valori, con il proprio essere può trasformarsi in possibile.  “E’ possibile” non è uno spettacolo come gli altri: tocca i vertici della finitezza e della fragilità umana, facendo rispecchiare ognuno di noi, ciascuno per la propria storia e vissuto, nelle caratteristiche che i personaggi mettono in evidenza. “E’ possibile” è esigente. Ci costringe ad interrogarci, partendo da situazioni scomode, fastidiose, pungenti ma inevitabili, perché sottolineate scena dopo scena: «Vuoi davvero ciò che hai detto di volere? E se lo vuoi, fino a che punto sei disposto ad arrivare? E perché vuoi ciò che desideri così ardentemente?» Ci obbliga a rivedere quanto labile sia il confine tra male e bene, tra desiderio e vuoto, tra onestà e menzogna. Evidenzia nei personaggi l’assoluto bisogno egoistico dell’altro, anche a discapito degli altri. “E’ possibile” può essere definito come un percorso di “costrizione” al pensiero, all’approfondimento, alla condivisione.

Uomo: Kim Gasparella
Luigi (padre): Matteo Bertassello
Angela (operatrice di servizio): Sara Pinna
Odoacre (meccanico): Antonio Guardalben
Marcella (signora anziana): Alice Ferrigato

Elena (poliziotta): Silvia Menegatti, Elisabetta Di Lauro
Azzurra: Cristina Marini
Suor Chiara (suora): Federica Alberton
Martina (giovane donna): Elisabetta Di Lauro, Silvia Menegatti
Fulvio (cieco): Matteo Bertassello
Alex (spacciatore): Antonio Guardalben
Squadra tecnica: Manuel Di Lauro, Francesco Teresi
Regia: Matteo Golinelli

in calendario


AI FINI COVID SI RICHIEDE LA PRENOTAZIONE DEL POSTO (CLICCANDO SU "PRENOTA" IN CORRISPONDENZA DELLA DATA DESIDERATA) OPPURE L'AQUISTO DEL BIGLIETTO IN PREVENDITA PRESSO MODUS.

Per riduzioni sui biglietti, promozioni e convenzioni si veda la pagina biglietti.

Per essere sempre aggiornato su variazioni e novità del calendario, iniziative e promozioni puoi ricevere la newsletter settimanale di modus per email e/o con messaggio Whatsapp o Telegram o Signal o Conversation o Sms.
Clicca qui per iscriverti.

Main Sponsor e Partner della Stagione Culturale

Lazzarini-pneuservice-Modus-Verob-Castelletti
In collaborazione con
Partner Tecnici
Grafiche Aurora MODUS sponsor OFFICIAL-m2app-Modus Verona per sito Musitek-Modus-Verona-Teatro-Castelletti

repliche compiute