Reading

Andrea Castelletti e Antonio Canteri

Il suono della solitudine

tratto dall'omonimo libro di Michele Marziani
Teatro Verona
I lati affascinanti della solitudine, una dimensione faticosa ma bellissima che aiuta a superare la paura del mondo, fa viaggiare il pensiero creativo, dona libertà e voglia di fare, a patto di essere sinceri con se stessi.

Uno spettacolo di parole e pensieri, musiche e rumori. Quelli della solitudine, che nascono dalla solitudine, quella buona.

Lo scrittore Michele Marziani ci porta per mano a conoscere i lati affascinanti (ma anche quelli più pericolosi) della solitudine, “un sentiero di crinale sullo spartiacque della vita, una vertigine permanente”. Partendo dall’assunto che “il segreto non è piacere agli altri, ma vivere come piace a te”, lo spettacolo racconta di come il vivere in modo solitario aiuti ad avere meno paura del mondo, meno credulità, a far viaggiare il pensiero creativo, ci doni più libertà, più desiderio di fare le cose. È una dimensione che non è per tutti. Occorrono fortuna e buona salute, ma non sono requisiti sufficienti. La solitudine bisogna conquistarla, essere disposti a pagarla, amarla. Trovare il coraggio di stare in equilibrio su un abisso, su un vuoto dove si può precipitare in ogni attimo e finire laggiù, nel mondo dei soli. La solitudine è un cammino su una fune, verso una vita più ricca, più autentica, per la quale vale la pena di spendersi, ma dove ogni passo va fatto con sorriso e consapevolezza.

Michele Marziani.
Legge. Scrive. Viaggia. In quest’ordine. Non ha mai fatto altro. Anche quando ha letto cose bruttissime, scritto cose sbagliate o fatto viaggi da dimenticare. Oltre ai libri, ama la montagna, la pesca alla trota, il buon vino e scarabocchiare sui taccuini. È nato a Rimini nel 1962. Dopo anni passati tra il lago d’Orta, Rimini e Milano, oggi vive sulle Alpi, ai piedi del Monte Rosa, in un piccolissimo comune dell’alta Valsesia, con qualche lunga incursione in Irlanda. Scrittore, editor, revisore di traduzioni dal francese e dall’inglese, insegnante in laboratori di narrativa e giornalista professionista pentito. Pentimento lieve, però, perché questo mestiere gli ha permesso di girare e conoscere tutta l’Italia minore, le isole, i paesi dimenticati, i borghi alpini e appenninici. Ha pubblicato otto romanzi tra i quali Lo sciamano delle Alpi (Bottega Errante Edizioni) e Nel nome di Marco e Umberto Dei. Biografia non autorizzata di una bicicletta, usciti entrambi per la collana Battiti di Ediciclo Editore, oltre a numerosi libri di viaggio nella cultura materiale italiana. Nella collana Piccola filosofia di viaggio (Ediciclo) ha pubblicato Il pescatore di tempo. Piccole storie di pesca in acque dolci.

in calendario


AI FINI COVID SI RICHIEDE LA PRENOTAZIONE DEL POSTO (CLICCANDO SU "PRENOTA" IN CORRISPONDENZA DELLA DATA DESIDERATA) OPPURE L'AQUISTO DEL BIGLIETTO IN PREVENDITA PRESSO MODUS.

Per riduzioni sui biglietti, promozioni e convenzioni si veda la pagina biglietti.

Per essere sempre aggiornato su variazioni e novità del calendario, iniziative e promozioni puoi ricevere la newsletter settimanale di modus per email e/o con messaggio Whatsapp o Telegram o Signal o Conversation o Sms.
Clicca qui per iscriverti.


L'Evento fa parte del percorso

Main Sponsor e Partner della Stagione Culturale

Lazzarini-pneuservice-Modus-Verob-Castelletti
In collaborazione con
Partner Tecnici
Grafiche Aurora MODUS sponsor OFFICIAL-m2app-Modus Verona per sito Musitek-Modus-Verona-Teatro-Castelletti

repliche compiute

  • sab 21 mar 2020
  • dom 22 mar 2020
  • mar 01 dic 2020
  • mer 02 dic 2020
  • gio 03 dic 2020
  • ven 04 dic 2020
  • sab 05 dic 2020
  • dom 06 dic 2020