Teatro

Michele Vigilante

Conversazione su Tiresia

regia di Andrea Castelletti
con la partecipazione di Consuelo Trematore
Teatro Verona
La storia del celebre indovino, un mito declinato nei secoli da scrittori, poeti, filosofi, drammaturghi. Camilleri con la forza della sua narrazione ci regala un’opera unica e preziosa.

PROSSIMO DEBUTTO


“Chiamatemi Tiresia, sono qui per raccontarvi una storia più che secolare che ha avuto una tale quantità di trasformazioni da indurmi a voler mettere un punto fermo a questa interminabile deriva. Vi dirò la mia versione dei fatti, e la metterò a confronto con quello che di me hanno scritto poeti, filosofi e letterati. Voglio sgombrare una volta per tutte il campo da menzogne, illazioni, fantasie e congetture, ristabilendo i termini esatti della verità.”
Andrea Camilleri

Tiresia dialoga con Omero, Orazio, Seneca, Sofocle, Dante, Apollinaire, Eliot, Virginia Woolf, Borges, Ezra Pound, Cesare Pavese e Primo Levi nonché con Pasolini e Woody Allen.

Andrea Camilleri sceglie Tiresia e quel che di questo personaggio ci ha trasmesso la letteratura, la filosofia, la poesia, e lo elegge a pretesto – come già fece Borges con molti dei suoi temi prediletti – per investigare un pensiero da cui estrarre tracce, o prove, della sua vita precedente. Le infinite manipolazioni subite da questa straordinaria figura attraverso epoche e generi, costituiscono per Camilleri uno specchio in cui riflettersi, e attraverso cui rileggere il senso ultimo dell’invenzione letteraria.
L’indovino che compare nell’Odissea, il profeta reso cieco da Giunone (o da Atena?) punito perché rivelava i segreti degli dei, è il protagonista di una conversazione solitaria nel corso della quale il più grande scrittore italiano, meditando ad alta voce sulla cecità e sul tempo, sulla memoria e sulla profezia, parla di sé e del suo viaggio nella vita e nella Storia.


Conversazione su Tiresia è uno spettacolo teatrale scritto da Camilleri ed andato in scena la prima e unica volta interpretato da Camilleri stesso al Teatro Greco di Siracusa l’11 giugno 2018. Viene ora riproposto nell’interpretazione di Michele Vigilante per la regia di Andrea Castelletti.

in calendario


AI FINI COVID SI RICHIEDE LA PRENOTAZIONE DEL POSTO (CLICCANDO SU "PRENOTA" IN CORRISPONDENZA DELLA DATA DESIDERATA) OPPURE L'AQUISTO DEL BIGLIETTO IN PREVENDITA PRESSO MODUS.

Per riduzioni sui biglietti, promozioni e convenzioni si veda la pagina biglietti.

Per essere sempre aggiornato su variazioni e novità del calendario, iniziative e promozioni puoi ricevere la newsletter settimanale di modus per email e/o con messaggio Whatsapp o Telegram o Signal o Conversation o Sms.
Clicca qui per iscriverti.


L'Evento fa parte del percorso


Main Sponsor e Partner della Stagione Culturale


repliche compiute

  • mar 08 dic 2020
  • mer 09 dic 2020
  • gio 10 dic 2020
  • sab 12 dic 2020
  • dom 13 dic 2020
  • dom 13 dic 2020
  • mer 16 dic 2020