Teatro

Orti Erranti

FRIDA.
UNA BOMBA AVVOLTA IN NASTRI DI SETA

di e con Laura Murari
regia Andrea Castelletti
musiche ed effetti sonori dal vivo Antonio Canteri e Claudio Manzini
consulenza musicale Pablo Sartori
costumi Laura Consolini
trucco Anna Penazzo
scene Luca Altamura e Paola Muccio
Teatro Verona
DEBUTTO NUOVO SPETTACOLO
Frida Kahlo narrata attraverso la trasposizione in racconto di alcune delle sue opere più evocative delle sue emozioni, pensiero e vita.

Frida è stata un limpido esempio della forza delle donne, icona di emancipazione e affermazione.

Lo spettacolo rivela la vita della rivoluzionaria pittrice messicana attraverso le sue emozioni e la trasposizione in racconto di alcune delle sue opere più significative.

Le sue parole sono state una eco dirompente, segno tangibile di una forza che ha superato ogni dolore fisico e spirituale con il suo sovversivo, inesauribile e esplosivo amore per la vita.

Un testo tratto da diversi scritti e ricerche su Frida Kahlo e da una attenta analisi delle emozioni e pensieri sottesi nelle sue opere, il tutto reso nella forma di un racconto teatrale.

Con parole sue un omaggio a lei, un regalo a me”. Laura Murari

PILLOLE DI UNA BOMBA AVVOLTA IN NASTRI DI SETA

“Continuerò a scriverti con i miei occhi.”

“Amo Il mio Sole e la mia Luna.
Amo La mia malattia e la mia guarigione.
Amo La mia coscienza, il mio delirio
Amo La mia arsura e la mia pioggia.”

“Viva la vida!
Ti prendo a morsi vita!
Ti pianto addosso le unghie e i denti!”

“Non ero malata, ero rotta. Ma felice, felice, fintanto che potevo dipingere.”

“La pittura, l’amore, la fede in una rivoluzione. Quanta passione ci ho messo.”

“Rincorrevo col pennello i pensieri più nascosti.  Catturata dalla mia immaginazione. Comandata dalla mia immaginazione.

“In tutte le line,
in tutti i colori,
nello stupore dei  miei occhi,
nelle ultime lune del sole,
anche se il sole non ha lune,
in tutto.
Dire in tutto è stupido e magnifico.”

“Tutto esiste e si muove, obbedendo a una sola legge: la vita.”

“Dipingevo me stessa. Dipingevo le sensazioni,  gli stati mentali, restituiti in immagini di me che erano la cosa più sincera che potessi fare.”

“La mia legge dell’amare , come quella della vita, non ha conosciuto confini.”

“Molte volte nel dolore si trovano i piaceri più profondi, la felicità più vera , le più complesse verità.”

“Non ci sono canoni o bellezze regolari, armonie esteriori. Ma tuoni e temporali devastanti che portano ad illuminare un fiore, nascosto, di struggente bellezza.”

in calendario

  • ven 28 gen ore 21:00
  • sab 29 gen ore 21:00
  • dom 30 gen ore 18:00
  • ven 04 feb ore 21:00
  • sab 05 feb ore 21:00
  • dom 06 feb ore 18:00

Per riduzioni sui biglietti, promozioni e convenzioni si veda la pagina biglietti


ISCRIZIONE NEWSLETTER


Per essere sempre aggiornati su variazioni e novità di eventi, sia presso modus che in altri spazi teatrali invernali ed estivi, e per iniziative, promozioni e sconti, iscrivetevi alla newsletter di modus.
Clicca qui per iscriverti


L'Evento fa parte del percorso


Main Sponsor e Partner della Stagione Culturale


repliche compiute