Teatro

Teatro Tascabile di Bergamo

IL PRINCIPE DEI GIGLI

con Caterina Scotti
regia Renzo Vescovi
collaborazione alla regia e consulenza musicale Simone Capula
Teatro Verona
Una rapsodia drammatica sulla figura della donna occidentale contemporanea

LO SPETTACOLO

Un’analisi lirica sull’evoluzione del rapporto uomo-donna, che nasce come riflessione artistica sulla figura femminile nella civiltà occidentale contemporanea. I movimenti culturali e le mutazioni socio-politiche della fine del XX secolo in Occidente, ci pongono davanti a una donna che rivendica per se stessa caratteristiche e ruoli assai diversi da quelli delle generazioni precedenti. Il lavoro si apre nel simbolo di una di quelle figure femminili, la Margherita Gautier della “Signora dalle camelie” e si sviluppa attraversando alcune suggestioni del femminismo contemporaneo (primo fra le altre il riferimento al tragico mito della strega qui ripreso da celebri pagine del Michelet). La differenza dei sessi è segnalata dal mito di Tiresia e della sua doppia esperienza biologica e dalla contrapposizione dei sessi elaborata dalla più recente cultura occidentale.


NOTE DI REGIA

L’opera è strutturata come una rapsodia drammatica che si avvale di registri differenti: l’elaborazione di testi, il canto, il movimento liricamente organizzato mirano ad una densità complessiva di presenza teatrale che si offre come una testimonianza della evoluzione più recente del linguaggio scenico contemporaneo.

Lo spettacolo può anche essere definito un inno d’ignoto amante alla sua donna leopardiana o anche (parafrasando quanto Camille Paglia afferma della Madre scrofaIrlanda in rapporto a Joyce) “una protesta contro una dipendenza spirituale intollerabile e un monumento immortale al potere che lo tiene avvinto”.


«La protagonista, una sorta di antibergmaniana “donna allo specchio”, scivola tra i suoi personaggi incarnando via via la fatua vacuità pallida e insensata della “traviata” di turno, la ferina animalità della Lupa pirandelliana, la feroce arcaicità di Tiresia, l’erotismo sottilmente crudele come di una ballerina di flamenco che avesse posato pe Helmut Newton» L’Eco di Bergamo

«L’attrice che si muove in uno spazio intimo, uterino, circondato di specchi, rivela una precisione formale che confida su di un controllo pressoché assoluto del corpo e della voce» Unione Sarda

in calendario

  • ven 19 nov ore 21:00

AI FINI COVID SI RICHIEDE LA PRENOTAZIONE DEL POSTO (CLICCANDO SU "PRENOTA" IN CORRISPONDENZA DELLA DATA DESIDERATA) OPPURE L'AQUISTO DEL BIGLIETTO IN PREVENDITA PRESSO MODUS.

Per riduzioni sui biglietti, promozioni e convenzioni si veda la pagina biglietti.

Per essere sempre aggiornato su variazioni e novità del calendario, iniziative e promozioni puoi ricevere la newsletter settimanale di modus per email e/o con messaggio Whatsapp o Telegram o Signal o Conversation o Sms.
Clicca qui per iscriverti.


L'Evento fa parte del percorso

Sponsor e Partner del Percorso

Con il contributo e il patrocinio di
Comune Verona Pari Opportunità Modus
Con il patrocinio di
consulta-associazioni-femminili-modus-verona
Con il sostegno di
mamelistrasse-verona-modus

Main Sponsor e Partner della Stagione Culturale


repliche compiute

  • gio 04 mar 2021
  • ven 05 mar 2021