Teatro

FUORI REPERTORIO
Impiria

Teatro a Verona

LA NOTTE DI SHAKESPEARE

OVVERO COME È NATO IL CAPOLAVORO DI “ROMEO E GIULIETTA"

commedia in due atti di Piero Marcolini
musiche originali suonate con strumenti dell’epoca di Franco Bignotto e Vinicio Bianchini
adattamento e regia Andrea Castelletti
Teatro Verona
Un accurato documento storico su quel mondo appassionante in cui si plasmò l’arte di Shakespeare

LA TRAMA

È il 1591. I teatri sono chiusi per la peste. Il giovane Shakespeare si ritira con la sua compagnia a Stratford, dove trascorre le giornate nella locanda “Al Cigno”. Una sera giungono due mercanti da Verona e durante la cena, tra brindisi e balli, raccontano la leggenda dei Capuleti e Montecchi.  È proprio la storia che  Shakespeare andava cercando per scrivere una intensa tragedia d’amore! Lavorerà tutta la notte per creare il suo grande dramma.

Il giorno seguente la compagnia dà subito avvio alle prove della nuova tragedia.  La Regina Elisabetta, di passaggio da Stratford, si trattiene ad assistere alle prove e, incantata dalla scena del balcone, dà appuntamento a tutti a Londra, dove, il 15 febbraio 1592 al Teatro della Rosa, debutterà “Romeo and Juliet”.

FOTO DI SCENA


Main Sponsor e Partner della Stagione Culturale

Main Sponsor di Stagione
BCC Valpolicella Benaco 2022-23 Perlini Workwear Modus Teatro Verona Lazzarini-pneuservice-Modus-Verob-Castelletti
Sponsor Tecnici
Grafiche Aurora MODUS sponsor OFFICIAL-m2app-Modus Verona per sito

repliche compiute