Teatro

Davide Verazzani di Milano

Teatro a Verona

MIO MARITO SONO IO

Rita Levi Montalcini: la storia di una donna

FRINGE FESTIVAL MILANO
Teatro Verona
Tutti conoscono il Nobel per la medicina, ma pochi conoscono il suo passato di giovane ricercatrice in un mondo dominato da maschi. Ecco la storia di una donna che ha cercato l'affermazione, contro tutti e tutto, senza mai arretrare dalle sue convinzioni.

Nel 1986, quando vinse il premio Nobel, ben pochi sapevano chi fosse Rita Levi Montalcini, e in molti forse alzarono un sopracciglio, vedendo per la prima volta quel viso rugoso e quella acconciatura d’altri tempi.

Il racconto della sua vicenda ci fa conoscere una libera pensatrice che ha saputo lottare in un mondo di uomini e prendersi i propri meriti, con ottimismo, perseveranza e una potentissima assertività, ma senza dimenticare i propri sentimenti e le proprie emozioni. E che è giunta alla gloria proprio nel momento in cui credeva di aver perso tutto. 

È il racconto, emozionante e coinvolgente ma rigoroso, di una storia personale che, con ritrosia sabauda, Montalcini ha tenuto spesso per sé. E che mostra invece la forza gentile di una donna eccezionale, un vero e proprio “pettirosso da combattimento”.


Davide Verazzani, autore e interprete

E’ nato e risiede a Milano. Dopo una laurea in economia e anni da manager e consulente, si avvicina allo spettacolo dal vivo studiando  recitazione, regia, drammaturgia e organizzazione teatrale fra gli altri con Ha studiato, fra gli altri con Giuliana Musso, Silvia Frasson, Riccardo Mallus, Amedeo Romeo, Matteo Caccia, Sabina Villa, e oggi è soprattutto autore teatrale, scrittore, sceneggiatore, performer, organizzatore di eventi, operatore culturale.
Nel 2015 ha creato Fatti di Storia, format di teatro di narrazione basato sul racconto di eventi o vite di personaggi storici, di cui “Mio marito sono io” fa parte.
Con l’associazione che presiede, Bardha Mimòs ETS, nel 2019 ha fondato, e tuttora dirige, il FringeMI Festival, rassegna di arti performative facente parte del World Fringe Network. E’ infine tra i fondatori del cineclub milanese Il Cinemino, e ha scritto due libri sui Beatles, argomento di cui è profondo conoscitore.
Nel poco tempo libero, continua a essere anche consulente aziendale e formatore comportamentale.


Fatti di Storia è un progetto di teatro di narrazione che unisce il racconto di vicende memorabili o vite straordinarie, il più delle volte poco conosciute, con vissuti comuni, temi universali o vicende popolari in cui molti si possono facilmente riconoscere. Il tutto unendo rigore documentario e disincantata leggerezza, per rendere partecipe il pubblico di storie che valgono la pena di essere raccontate.

Gli spettacoli sono di fruizione molto semplice e possono essere rappresentati pressoché ovunque in quanto senza scenografia e solo con la presenza di un narratore in scena, a volte con l’ausilio di una musica nell’aria o di uno schermo per immagini.

Il progetto prende il via nel 2013, con la scrittura di “Una vita con i Beatles”, spettacolo che nel 2015 ha partecipato al Fringe Festival di Edimburgo ed è poi stato rappresentato al King’s Head Pub Theatre di Londra e in 15 venues delle Highlands. Ha poi incontrato il grande successo di pubblico con “Game of Sforza”, rappresentato ogni anno, a partire dal 2016, durante la manifestazione estiva al Castello Sforzesco di Milano, e che finora ha avuto più di 6.000 spettatori. Si è infine rafforzato negli anni, fino ad avere più di 15 spettacoli pronti e partecipare a palcoscenici prestigiosi come il palinsesto di Parma Capitale italiana della Cultura.


Main Sponsor e Partner della Stagione Culturale

Main Sponsor di Stagione
In collaborazione con
Comune-Verona-Modus-Teatro-Castelletti
Sponsor Tecnici
Grafiche Aurora MODUS sponsor OFFICIAL-m2app-Modus Verona per sito

repliche compiute

  • ven 29 mar 2024