Musica

Anna Paganini e Enrico de Angelis

Fatece largo che passa Gabriella Ferri

chitarra Claudio Moro
voce Anna Paganini
voce narrante Enrico de Angelis
Teatro Verona
Si ripercorrono qui le vicende artistiche di uno dei talenti più originali dello spettacolo italiano, che qualunque repertorio toccasse, che fosse la canzone d’autore o la canzone popolaresca, romana e napoletana in particolare, la informava inevitabilmente della propria debordante personalità, ad esempio capovolgendo il tragico in comico e viceversa.

Personalità inquieta, temperamento sanguigno, esistenzialmente fragile, come è leggibile dalle poesie postume pubblicate dal marito e dal figlio, Gabriella Ferri ha ricoperto di una patina di originalità sorprendente repertori vari che si cercherà di documentare tutti in quest’occasione: la canzone popolaresca della sua Roma, prima e dopo il Petrolini di “Tanto pe’cantà”; le canzoni della tradizione italiana più radicata nel cuore della gente, da “Rosamunda” a quella che passa come “Solo me ne vo per la città”; certa canzone napoletana rifiorita nel primo dopooguerra; ma anche alcuni pezzi che Paolo Conte ha offerto esclusivamente a lei. Senza dimenticare che Gabriella è stata anche una cantautrice, scrivendo brani autenticamente struggenti come “Se tu ragazzo mio” o “Ti regalo gli occhi miei”. E ha infine legato indissolubilmente la sua voce a moderne canzoni d’altri autori come quel capolavoro che è “Sempre”.


Da alcuni anni il giornalista Enrico de Angelis conduce un’opera di valorizzazione delle risorse musicali di cui il nostro territorio è ricco, soprattutto riguardo al parco di eccellenti voci femminili e di straordinari strumentisti che Verona può vantare.

Accogliendo disinteressatamente le proposte di queste cantanti e di questi musicisti, ha progettato numerosi spettacoli nel campo di suo maggior interesse, la canzone d’autore, divulgando dal palco la materia con la sua stessa voce, in sinergia con le voci e gli strumenti che contemporaneamente la esemplificano dal vivo.

Questa rassegna di 11 mercoledì che il Modus propone vuole essere una sorta di riepilogo rappresentativo di tali esperienze, spaziando dai classici cantautori italiani agli straordinari esperimenti di poesia e letteratura messe in musica, dalla canzone francese alla bossanova, dalle prove più riuscite di canzoni straniere portate in italiano alla rievocazione di passaggi storici fondamentali, fino a toccare specifici contenuti tematici come l’ecologia e l’antimilitarismo, il tutto sempre riproposto attraverso la visuale e la sensibilità femminile delle 11 cantanti, una per ciascuno degli spettacoli.

Con il Patrocinio del Comune di Verona
Assessorato alla Cultura

Comune di Verona Teatro Modus Spazio

Main Sponsor e Partner della Stagione Culturale

Main Sponsor di Stagione
In collaborazione con
Comune-Verona-Modus-Teatro-Castelletti
Sponsor Tecnici
Grafiche Aurora MODUS sponsor OFFICIAL-m2app-Modus Verona per sito

repliche compiute

  • mer 20 mar 2024