Reading

Sabrina Modenini

QUESTO È STATO

recital letterario tratto dall’omonimo libro di Piera Sonnino
adattamento e regia Andrea De Manincor
Una produzione Enrico Carretta / A.C.T.I - Teatri Indipendenti
Teatro Verona
Un manoscritto ritrovato. Pagine battute a macchina, conservate per quasi mezzo secolo. Il dramma di una famiglia ebrea al cospetto delle leggi razziali.

Dieci anni dopo il ritorno alla vita, Piera Sonnino ha trovato il coraggio, la misura, la forza per sublimare in racconto la tragedia della deportazione e dello sterminio di tutta la sua famiglia – i genitori, i tre fratelli e le sue sorelle – nei campi di concentramento nazisti. Pagine straordinarie di scrittura, per la capacità di restituire l’accerchiamento quotidiano e metodico, l’erosione della libertà e della dignità umana subita dagli ebrei italiani dopo le leggi razziali, fino alla catastrofe finale di Auschwitz! La forza della testimonianza si solleva dal fango dell’oblio, il diario privato si fa voce universale e riesce a dare un nome a quanto non può essere nominato. La memoria attraverso la parola, strappa qualcosa al gorgo della dissoluzione e del male. Questo è stato. Un’attrice racconta una storia dolorosa.  Cinque lunghissimi anni vissuti nell’incubo. Il tempo passa senza speranza di un domani, di un futuro. Piera Sonnino, unica sopravvissuta di una grande famiglia di ebrei, trova il coraggio di raccontare il proprio dramma. Un incubo che si palesa in tutta la sua brutale drammaticità dopo l’8 settembre del 1943. Protetta dalla solidarietà e dall’umanità della gente comune, la famiglia sceglie di rimanere unita invece di smembrarsi in cerca della salvezza oltre il confine svizzero. Con l’arrivo ad Auschwitz sprofonda in un “mare di fango. Una pazzia gelida, buia, fangosa”. E lì si consuma la tragedia. Il lavoro vuole essere una meditata testimonianza di un vissuto nel campo di concentramento di Auschwitz. Sono passati settanta anni dalla liberazione del lager ma l’orrore di quello che gli alleati hanno trovato rimane sempre vivo. Il genere dello spettacolo è ascrivibile al teatro di narrazione. Attraverso testimonianze di vita si giunge ad una messa in scena immaginifica ed emozionante. L’attrice passa di volta in volta, dal ruolo di narratrice a quello dei vari personaggi della storia.

in calendario


Per riduzioni sui biglietti, promozioni e convenzioni si veda la pagina biglietti


ISCRIZIONE NEWSLETTER


Per essere sempre aggiornati su variazioni e novità di eventi, sia presso modus che in altri spazi teatrali invernali ed estivi, e per iniziative, promozioni e sconti, iscrivetevi alla newsletter di modus.
Clicca qui per iscriverti


L'Evento fa parte del percorso


Main Sponsor e Partner della Stagione Culturale


repliche compiute

  • sab 12 mar 2022