Teatro a Verona

Castelletti racconta in «remoto» la storia del teatro occidentale

” Chi vuol fare un ripasso in pillole della storia del teatro occidentale dalle origini ai tempi nostri e non necessariamente in modo cronologico, lo può fare non solo istruendosi ma divertendosi grazie all’iniziativa di Andrea Castelletti, attore, regista, fondatore e direttore artistico del Teatro Modus di Piazzetta Orti di Spagna (zona San Zeno) ora in attesa, si spera presto, di opportunità live

A partire dal lock down a causa del Coronavirus e con chiusura di Teatro Impiria dal 22 febbraio, da casa Castelletti ha registrato una serie di puntate appunto di divulgazione sul teatro dal titolo Ma che ce frega de sto teatro che si possono seguire su modusverona.it o su youtube.

“Si tratta di un viaggio attraverso la storia del teatro per capire quale sia la sua magia e il suo ruolo a fianco del cammino dell’uomo” spiega Castelletti che in ogni puntata di pochi minuti, fino ad ora sono otto che proseguono, si rivolge al pubblico di ogni età con linguaggio chiaro anche ai bambini o ai neofiti, per narrare cosa è il Teatro, perché esiste e a che cosa serve ancora oggi. “Andando avanti e indietro nel tempo sarà cosi più facile fissare le epoche intersecando l’eco degli autori greci e latini, sempre contemporanei, con quelli dei tempi moderni” prosegue Castelletti che come motto di questa avventura ha scelto la frase di Federico Garcia Lorca che recita “Un popolo che non aiuta e non favorisce il suo teatro se non è morto è moribondo”.

Michela Pezzani

Per vedere tutte le puntate:

Main Sponsor e Partner della Stagione Culturale

Valpolicella Benaco Banca Modus Verona sito
In collaborazione con
Partner Tecnici
Grafiche Aurora MODUS sponsor OFFICIAL-m2app-Modus Verona per sito